Tag: edilizia

CLIWAX – Materiali a cambiamento di fase per Edifici Decarbonizzati

CLIWAX – Materiali a cambiamento di fase per Edifici Decarbonizzati

Posted on marzo 10, 2019 by in Marketing with no comments

Delta Engineering Services è tra le imprese coinvolte nel progetto CLIWAX che è beneficiaria di un finanziamento Regionale nell’ambito Obiettivi Strategici riguardanti EDIFICI DECARBONIZZATI e RETI EFFICIENTI (OS n.5), nell’ambito della Value Chain EFFICIENZA ENERGETICA e SOSTENIBILITA’ in EDILIZIA (GREEN2BUILD), all’interno del Clust-ER EDILIZIA E COSTRUZIONI.

Gli elementi chiave proposti sono:
– l’impiego di materiali Phase Change Materials  in sistemi di accumulo termico;
– l’uso di pompe di calore in sistemi di generazione polivalenti (multi-sorgente);
– la valorizzazione di serbatoi naturali quali il terreno e l’aria e di fonti rinnovabili (solare, geotermico);
– l’harvesting energetico a scala di edificio.

La squadra è quindi stata costruita cercando di mettere assieme imprese con esperienza sull’applicazione dei PCM in edilizia (Delta Engineering Services) e imprese che producono materiali edili innovativi (FASSA), produttrici di accumuli termici (PACETTI) e pompe di calore (GALLETTI), operanti nell’installazione, conduzione e manutenzione di impianti di climatizzazione (COOPSERVICE) ed infine di costruzioni disponibili a sperimentare prodotti e componenti innovativi nelle proprie realizzazioni (RITMO).

CLIWAX propone l’innovazione di uno degli elementi della catena della climatizzazione ancora limitatamente avanzato: l’accumulo termico. Il progetto intende integrare materiali a cambio di fase (PCM) nell’harvesting energetico delle pompe di calore multi-sorgente che valorizzano sorgenti discontinue, quali le fonti di energia rinnovabile (FER). Il progetto propone due tipologie di accumulo: una concentrata e una distribuita. Tra i beneficiari il Laboratorio Teknehub di Ferrara, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna Centro Interdipartimentale per la Ricerca Industriale Edilizia e Costruzioni, CIRI EC, CIDEA Università di Parma, UNIMORE-INTERMECH–MO.RE. e  Larcoicos – Consorzio RiCos.


Delta Engineering Services socia di Clust ER  Build

Delta Engineering Services socia di Clust ER Build

Posted on febbraio 9, 2019 by in Marketing with no comments

Il Clust-ER Build è una associazione privata di imprese, centri di ricerca, enti di formazione  che condividono competenze, idee e risorse per sostenere la competitività del settore dell’edilizia e costruzioni. Nell’ambito delle proprie attività e della ricerca avviata sui materiali a cambiamento di fase, Delta Engineering Services ha aderito al Cluster ancora ad Ottobre 2018. Nell’ambito delle attività di ricerca si citano:

 

  • incorporazione dei PCM in materiali plastici nel settore dell’edilizia
  • ricerca per utilizzo di Grafene e PCM nei settori di riferimento
  • altri usi dei PCM nel settore delle energie rinnovabili

Delta Engineering Services ha acquisiti il know how dei materiali a cambiamento di fase attraverso programmi di ricerca sin dal 2013.


I criteri ambientali minimi e il programma Epd Italy

I criteri ambientali minimi e il programma Epd Italy

Posted on aprile 5, 2017 by in Marketing with no comments

Giorgio Merlante, amministratore delegato della Delta Engineering Services, è intervenuto in qualità di relatore al convegno I criteri ambientali minimi e il programma Epd Italy organizzato dalla Regione Emilia-Romagna e Remtech. L’intervento ha riguardato l’utilizzo dello strumento dell’analisi del ciclo di vita di materiali e prodotti per la verifica dei criteri ambientali in linea con i requisiti del nuovo codice degli appalti.  Il convegno ha rappresentato un momento di confronto importante per istituzioni, imprese, professionisti e portatori d’interesse sui temi dello sviluppo e della valorizzazione della qualità, della tracciabilità, della sostenibilità ambientale ed efficienza energetica, con particolare attenzione soprattutto ai materiali da costruzione.

L’evento, organizzato da RemTech con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, ha voluto fornire uno strumento operativo di orientamento e di supporto in grado da un lato di individuare l’impatto e le opportunità che i criteri ambientali minimi rappresentano, dall’altro di identificare strumenti di certificazione dei prodotti che possano correttamente indicare i requisiti utili per il soddisfacimento degli stessi criteri.

Nella sessione del mattino sono state illustrate le politiche regionali in tema di Green public procurement ed è stato approfondito il Cam Edilizia. La Regione ha appena adottato con Delibera Assembleare DAL n.108/2017 il Piano d’azione triennale per gli acquisti verdi che mira a raggiungere il 50% degli acquisti verdi entro il 2018 facendo leva su tre pilastri: formazione e informazione, innovazione e monitoraggio. La sessione pomeridiana dell’incontro, coordinata da Ervet,  è stata dedicata agli operatori del settore che hanno avuto la possibilità di confrontarsi su prospettive e criticità dei requisiti tecnici del Cam Edilizia.

Il nuovo Cam Edilizia (Decreto ministeriale 11 gennaio 2017) punta sul risparmio idrico, l’illuminazione naturale e l’approvvigionamento energetico da fonti rinnovabili. Per la parte di componenti edilizi richiede l’uso di materiali composti da materie prime rinnovabili, una distanza minima per l’approvvigionamento dei prodotti da costruzione, e vieta l’utilizzo di sostanze dannose per l’ozono, ad alto potenziale di riscaldamento globale. Almeno il 70% dei rifiuti non pericolosi generati durante la demolizione e rimozione degli edifici deve essere avviato a operazioni per essere riutilizzato, recuperato o riciclato.

Continue reading “I criteri ambientali minimi e il programma Epd Italy” »


Partnership con GlassX AG

Partnership con GlassX AG

Posted on giugno 28, 2015 by in Our Blog with no comments

E’ stata siglata una partnership commerciale con la società con sede a Zurigo CH GlassX AG. La partnership ha come oggetto l’introduzione sul mercato Italiano del vetro-cristallo GlassX che utilizza materiali a cambiamento di fase per immagazinare calore ed ottenere un effetto isolante in costruzioni residenziali e civili.

L’accordo risulta strategico per Delta Engineering Services che già studia le proprietà dei materiali a cambiamento di fase in sistemi opachi per coperture e supporti di edifici.

La complementarietà delle due società risulta fondamentale per continuare la ricerca di questi utilizzi in pannelli translucidi (GlassX AG) e opachi (Delta Engineering Services srl).


Delta Engineering Services continua la ricerca sul DESTE Thermo Stop Panel

Delta Engineering Services continua la ricerca sul DESTE Thermo Stop Panel

Posted on giugno 20, 2015 by in Uncategorized with no comments

 

Delta Engineering Services srl ha condotto uno studio di fattibilità di sviluppo del mercato di un pannello tecnologico nel campo dell’edilizia di nuove costruzioni e di ristrutturazione di edifici secondo criteri di progettazione eco sostenibili. Il pannello presenta prestazioni energetiche in classe A e A+ che vengono garantite dall’utilizzo di materiali a cambiamento di fase. Il progetto è stato finanziata dalla regione ed ha una durata di 3 anni per un investimento totale di oltre 600’000 euro.

Per la realizzazione del progetto e il conseguimento della ricerca Delta Engineering Services ha investito nella creazione di un team di R&S formato da giovani laureati in materie multidisciplinari.